Filler vampiresco: l’anti rughe a base di sangue umano

filler-sangue


Leggi anche: Sempre più uomini con il ritocchino

In tutti noi c’è un po’ il desiderio di diventare delle antiche bambine, proprio come Claudia, la protagonista femminile di Intervista col Vampiro. Pelle di porcellana e giovinezza eterna. Un’utopia che le donne moderne rincorrono quotidianamente, tra creme antiage, filler, trattamenti cutanei, iniezioni di botulino o lifting. Da un paio d’anni esiste una nuova tecnica antirughe, conosciuta come filler vampiresco.

Che cos’è filler vampiresco?

È una procedura che prevede il riempimento delle rughe con il sangue del paziente stesso. Non è un intervento chirurgico, ma un trattamento basato su un semplice prelievo: il sangue viene inserito in una sorta di centrifuga, chiamata Selphyl, per separare i globuli bianchi, rossi e plasma. Una volta ricco di Platelet Rich fibrina Matrix (PRFM) viene poi iniettato nel viso per stimolare la produzione di collagene. Negli Usa sta spopolando, perché rispetto alle tecniche tradizionali – soprattutto il botox – ha rischi minori in termini di reazioni allergiche.

Funziona davvero?

Non esistono studi scientifici che abbiano dimostrato l’efficacia del trattamento. Alcuni esperti sostengono che la pelle dopo il filler vampiresco appaia subito distesa e si mantenga tale per una durata variabile tra i 12 e i 24 mesi, ma sono solo supposizioni. Per ringiovanire il viso con PRFM ci sono due tecniche, una è quella “vampiresca”, l’altra, invece, prevede l’utilizzo del grasso che si ottiene dal paziente stesso tramite liposuzione, e poi, dopo la centrifuga, s’inietta per distendere la pelle del volto. In questo caso i risultati sono certificati.

Il filler vampiresco è una procedura abbastanza macabra ma molte persone – negli Stati Uniti - preferiscono tentare questa strada piuttosto che utilizzare una neurotossina o filler sintetici per ringiovanire il proprio viso. I rischi sono praticamente nulli, mentre è ormai risaputo che il botox, nei casi più gravi, causa la paralisi del volto o comunque riduce la capacità d’espressione.

Il costo?

L’intervento ambulatoriale dura circa 30 minuti e vale tra i 700 e 1000 euro. È questo il prezzo dell’utopia della bellezza eterna.

Grasso corporeo: un filler naturale da mettere in banca
Il botulino contro le rughe
Bellezza: non trascuriamo il collo


Da non perdere