Monopoli, scegliete voi le pedine del futuro

L’ebbrezza di costruire un albergo nel lussuoso viale dei Giardini. Il brivido di pescare un imprevisto o il doversi accontentare di una casetta in vicolo Corto. Affari d’oro e abilità imprenditoriali che chiunque, almeno una volta nella vita, ha provato a sviluppare giocando a Monopoli.

La Hasbro, l’editore americano che oggi produce il celebre gioco, ha deciso di cambiare un “token”. Sì, insomma, un segnalino degli otto attuali andrà in pensione ma a decidere quale saranno gli utenti che potranno votare sul web. La questione, nonostante si stia parlando di un gioco, è seria. Dal 1935 quando in Italia l’Editrice Giochi ha pubblicato, per oltre settant’anni, l’edizione italiana, i segnalini, o pedine, o come dir si voglia, sono cambiati. In molti si ricorderanno quelli in legno: il fiaschetto di vino giallo, rosso e verde, il funghetto con i pallini bianchi, la pera, la mela, la pianta e la candela. Altri tempi.

Con il passare degli anni, le pedine che ogni giocatore usa per spostarsi nel percorso fatto di case e alberghi sono cambiate. Oggi c’è il cane Scottie, il ferro da stiro, il ditale. O ancora, la carriola e la macchinina, oppure lo stivale, il cappello e la nave.

Guarda le pedine storiche del Monopoli

Che poi ci si affeziona anche a quelli nuovi. Tanto che se l’azienda produttrice decide di cambiare un pezzo, anche solo uno, deve – per forza – chiedere quale agli affezionati. “I segnalini sono una delle parti più iconiche del gioco del Monopoli (noi preferiamo chiamarlo ancora all’italiana, senza la y finale, ndr) e sappiamo che le persone sono emotivamente legate ai loro preferiti”, spiega al Daily Mail Eric Nyman, vice presidente senior e brand leader mondiale della Hasbro. “Quando abbiamo deciso di sostituire uno dei gettoni nel gioco, sapevamo che dovevamo coinvolgere i nostri fan nel processo. Non vediamo l’ora di vedere quale pezzo iconico se ne andrà in pensione e che nuovi pezzi gli appassionati sceglieranno per uno tra i più popolari giochi al mondo”.



E i possibili sostituti sono già in fila che scalpitano. La scelta potrà ricadere su di un robot, un anello di diamanti, un gatto, un elicottero e una chitarra.

Guarda le nuove pedine del Monopoli

La nuova edizione del gioco in scatola sarà disponibile in Gran Bretagna attorno alla metà dell’anno. In Italia, subito dopo. La composizione dei segnalini, dicevamo, sarà scelta dagli utenti. E’ già possibile votare sul profilo facebook del Monopoli: si può scegliere di dare un voto alla pedina preferita tra le attuali e quella che riceverà meno voti di tutti lascerà il posto a la più votata delle nuove proposte. Al momento il cane ha incassato il 32% delle preferenze e si può considerare salvo; con il 14% segue la macchina, anche lei fuori dalla zona pericolo; a rischiare parecchio è la carriola scelta soltanto dal 4% dei votanti. Un sistema, almeno pare, assolutamente democratico e per votare c’è tempo fino al 6 febbraio 2013.

Inoltre per i nostalgici la Hasbro ha pensato di rilasciare entro la fine dell’anno la “Golden Token edition” che comprende tutti i pezzi classici così come i cinque nuovi segnalini. Le modifiche potranno lasciare scontenti i più tradizionalisti. Ma è anche giusto voler apportare qualche minimo cambiamento per tenere il gioco al passo con i tempi. Un piccolo, anzi piccolissimo, restyling che riguarderà un solo token. D’altronde non è la prima volta che la Hasbro ha deciso di cambiare le carte in tavola, anzi le pedine sulle caselle. Tre pezzi originalissimi del gioco sono scomparsi già nel lontano 1950: il cavallo, lanterna e dondolo hanno fatto posto al cane, l’uomo a cavallo e la carriola. Altri pezzi come una locomotiva e un sacco di soldi hanno già fatto la loro fugace apparizione in qualche edizione in scatola indietro nel tempo. Allora non c’era possibilità di scelta. Adesso sì, basta votare con un clic. Meglio di niente, grazie al potere dei social network. E sì, i tempi, oltre che le pedine, sono proprio cambiati.

Fabrizio Arnhold

Caricamento...

Da non perdere

  • Denti
    Come sbiancare i denti naturalmente

    Una bocca curata è il miglior biglietto da visita quando ci si presenta: è un segnale di pulizia e salute. Un sorriso luminoso e smagliante equivale a denti bianchi e … Continua »Come sbiancare i denti naturalmente

    Denti

    Una bocca curata è il miglior biglietto da visita quando ci si presenta: è un segnale di pulizia e salute. Un sorriso luminoso e smagliante equivale a denti bianchi e privi di macchie ma non deve limitarsi

  • Dimensione del pene: Milano "capitale" degli interventi

    A seguito del recente congresso nazionale di andrologia tenutosi a Reggio Calabria, è emerso un dato davvero allarmante: due uomini su tre sono ossessionati dalle dimensioni … Continua »Dimensione del pene: Milano "capitale" degli interventi

    A seguito del recente congresso nazionale di andrologia tenutosi a Reggio Calabria, è emerso un dato davvero allarmante: due uomini su tre sono ossessionati dalle dimensioni del pene.

  • Tecniche per depilare le sopracciglia

    Le sopracciglia sono fondamentali per donare espressività allo sguardo e contornare armonicamente il viso. Spesso aiutano anche a nascondere qualche piccolo difetto e … Continua »Tecniche per depilare le sopracciglia

    Le sopracciglia sono fondamentali per donare espressività allo sguardo e contornare armonicamente il viso. Spesso aiutano anche a nascondere qualche piccolo difetto e favoriscono un perfetto make-up

  • Allenare gli addominali
    Come allenare gli addominali

    Lasciati alle spalle i "bagordi pasquali", Simona e il suo personal trainer ci illustrano un allenamento intenso per rafforzare e scolpire gli addominali. Trenta minuti … Continua »Come allenare gli addominali

    Allenare gli addominali

    Lasciati alle spalle i "bagordi pasquali", Simona e il suo personal trainer ci illustrano un allenamento intenso per rafforzare e scolpire gli addominali. Trenta minuti di esercizi indicati per far lavorare