Dimmi come dormi e ti dirò chi sei

Se volete capire qualcosa in più della personalità del vostro partner, osservatelo con attenzione quando dorme di notte. La posizione che assume è indicativa di un preciso carattere e difficilmente trae in inganno: nel sonno profondo — lo dicono gli studiosi — tendiamo a dormire più o meno sempre nello stesso modo. Quello che amiamo, quello in cui siamo più comodi, quello che meglio ci rappresenta.

A studiare il rapporto tra la posizione del sonno e la personalità del dormiente ci si è messo un team inglese guidato dal professor Chris Idzikowski, direttore dello Sleep Assessment and Advisory Service di Londra. Non si tratta di capire come dormire meglio: sull'argomento sono state fatte molte ricerche e restano valide le classiche raccomandazioni (niente caffè o alcool la sera, niente pc a letto, niente attività fisica prima di dormire, e così via). La National Sleep Foundation ha stilato un chiarissimo decalogo.

Lo studio del professor Idzikowski dal titolo «Learn to sleep well», ovvero impara a dormire bene, aveva invece l'ambizione di collegare il carattere della persona alla posizione scelta durante il riposo notturno. Lo studio si è basato su un campione di un migliaio di persone, uomini e donne: è stato analizzato il loro modo di dormire, in particolare la posizione che assumevano comunemente nel sonno, e si è confrontato il dato con il profilo psicologico emerso durante i colloqui.
Risultato? Sono emerse 6 posizioni e 6 'tipi caratteriali'.

Se dormite in posizione fetale (raggomitolati su un fianco) siete in buona compagnia: è la posizione più diffusa e la più amata dalle donne. Indica grande sensibilità, nonostante l'apparente durezza. È una posizione che facilita un veloce rilassamento, indicativa di una personalità risolta.

Se dormite a stella di mare (ovvero a braccia e gambe larghe, stile uomo di Vitruvio) siete aperti, pronti a fare amicizia, ma anche restii ad assumervi eccessive responsabilità. È una posizione non particolarmente diffusa: solo il 5% delle persone la sceglie, soprattutto uomini.



Se dormite a mo' di tronco d'albero
, allora siete gli amici ideali! Dallo studio emerge che chi dorme sdraiato su un fianco, con entrambe le braccia che seguono i fianchi, dritto come un fuso, solitamente è una persona accomodante e socievole, molto fiduciosa verso il prossimo e verso la vita (a volte un po' ingenua…).

Se dormite stile marines (sdraiati sul dorso, con entrambe le braccia lungo i fianchi, in perfetto ordine), è bene non scombinare i vostri piani: siete persone rigorose, calme ma riservate, odiate il disordine, le cose (e le parole) fuori posto. Anche nel sonno non perdete il vostro innato rigore.

Se dormite nella posizione del cercatore (sdraiati sul fianco ma con le braccia protese in avanti, quasi a prendere o cercare qualcosa) siete persone molto aperte. Di solito è una posizione poco apprezzata dal partner che si vede 'rubare' parecchio spazio nel letto. È un indizio: chi dorme così è decisionista e testardo.

Se dormite 'a caduta libera' (ovvero sdraiati di pancia con le braccia allargate quasi ad abbracciare il letto), attenzione: sarà anche la posizione più salutare dal punto di vista medico (facilita la digestione, dicono i medici), ma è indice di un carattere scontroso, nevrotico e stressato.

Francesca Amé

Da non perdere