Acquario: caratteristiche segno zodiacale

Acquario: (21 gennaio-18 febbraio)

Ribelle, anticonformista e spesso molto testardo e radicale riguardo alle proprie convinzioni, l'Acquario, segno dominato dal severo Saturno e dallo stravagante Urano mischia al suo interno rigidità e altruismo. Pieno di contraddizioni, decisamente insofferente come il Sagittario riguardo alle costrizioni, alla possessività e alla monotonia, che detesta, questa costellazione, è solitamente molto innovatrice e idealista, piena di senso della giustizia e con un forte senso dell'amicizia che a volte supera perfino il discreto romanticismo di questo segno più cerebrale che passionale, come tutti quelli d'Aria, per primo i Gemelli. Piuttosto razionali, a causa di Saturno, hanno una grande curiosità riguardo alla scienza e alla conoscenza in genere, spesso sono personaggi intellettuali, artisti, creativi, ricercatori, e distratti e svagati, da buon segno d'Aria, hanno uno spiccato intuito e sanno farsi amici dappertutto grazie al loro carattere socievole e affabile anche se con una costante vena di scetticismo, specialmente se il rapporto con l'altro diventa troppo stretto, visto che detesta la possessività e necessità di indipendenza. Amichevole e dinamico, l'Acquario, è sempre in movimento come Gemelli e Sagittario, segno inquieto e irrequieto per definizione, l'Acquario sul lavoro sa essere abile e diplomatico capace di smorzare le discussioni più accese, sorretto da un certo opportunismo, insito nel suo carattere, così come da genuini sentimenti di altruismo verso colleghi e superiori. In amore questo segno è molto particolare, a volte molto freddo e sfuggente, specie se si sente troppo vincolato, e alterna delle fasi di grande dolcezza e trasporto specialmente se col partner ha quel feeling cerebrale che per lui è fondamentale a momenti di solitudine e di isolamento che specialmente se ascendente Cancro, Vergine, influenza molto difficile per il segno, Scorpione o Capricorno, sono loro necessari per ricaricarsi dallo stress.

Roberto Zadik

Da non perdere