Sex Diaries, le confessioni private delle italiane

"Faccio il lavoro più bello del mondo". Se per bello si intende venire a conoscenza delle abitudini sessuali di quasi un migliaio tra uomini e donne, be', allora sì, Arianne Cohen ha ragione.

Il Sex Diaries Project nasce nel 2007 quando la giornalista americana inizia a raccogliere, attraverso il sito del New York Magazine, i racconti privati dei newyorkesi.

Incontri, tradimenti, posizioni, fantasie, perversioni: rigorosamente protetto dall'anonimato, un volontario a settimana racconta per filo e per segno tutto, ma proprio tutto, della propria vita sessuale e sentimentale.

Un successo clamoroso, testimoniato dalla raccolta di ben 141 diari, e ripetuto, due anni dopo, in Gran Bretagna. Oggi, grazie alla collaborazione con il portale Style.it, il Sex Diaries Project è arrivato anche in Italia.

"Dopo Usa e Inghilterra, mi è sembrato naturale passare al Paese più sensuale del mondo", dice Cohen, convinta, all'inizio, che spiando nelle nostre camere da letto avrebbe trovato chissà quali acrobazie. "Rispetto alle donne inglesi, voi italiane avete una consapevolezza superiore del vostro potere seduttivo: sapete come mandare segnali espliciti e non avete timore di farlo".

Una nazione di 'ribaltatrici di materassi', quindi? I risultati riassunti nel libro The Sex Diaries Project Italia, appena uscito in Italia, dove sono riportati per intero 20 degli oltre 100 raccolti, raccontano in realtà una storia un po' diversa.

LA FAMIGLIA

Adesso ho ancora l'università, ma tra un annetto vorrei essere nella nostra nuova casa, ristrutturarla, viverla, e poi avere dei bambini con F., crescere con lui che inizia a essere calvo come suo padre.
(22 anni, fidanzata, etero, Milano)

"Le italiane sono molto liberali dal punto di vista sessuale, ma assolutamente conservatrici quando si tratta di relazione: praticamente il 100 per cento delle diariste cerca il matrimonio", commenta Cohen. Il che non vuol dire che non facciamo sesso, anzi, ma se dobbiamo immaginare il nostro futuro, lo immaginiamo all'interno di una relazione monogama. "È sicuramente l'aspetto più sorprendente e unico dei diari italiani rispetto a quelli inglesi e americani: siete donne ambiziose, sicure, non avete paura di fare la prima mossa e, anzi, la fate spesso, ma la fate sempre in una direzione, quella del matrimonio". Un esempio? Quello della 26enne di Bari, convivente che non disdegna avventure extra e che prima scrive: "Oggi ho chiuso a chiave la porta dell'ufficio e l'ho preso in bocca a L., il mio responsabile. Lui sì che mi piace tanto" e poi, qualche pagina dopo, finisce il suo diario con: "Io vorrei tanto sposarmi, avere dei figli… insomma vorrei una famiglia. Non voglio saltare di convivenza in convivenza!".

Provato per voi: riunione (per donne) sul piacere

LA COPPIA APERTA

È una storia che non ha futuro, lo so, ma mi aiuta e mi fa stare bene nel presente. Lui non mi ha mai promesso nulla: il giorno in cui questa situazione non mi starà più bene, dovrò lasciarlo.
(39 anni, divorziata con figli, etero, Palermo)

C'è un punto sul quale Cohen insiste parecchio: i diari non parlano solo di sesso, ma anche di sentimenti e di relazioni, magari diverse da quelle a cui siamo abituati e per questo illuminanti. "Quando ho iniziato a lavorare a questo progetto ero una monogama convinta", prosegue. "Ora, dopo quattro anni, sono felice all'interno di una coppia aperta. Eppure, un'idea simile prima non mi aveva mai sfiorato: leggere centinaia di storie altrui mi ha aiutato a mettere a fuoco i miei desideri e a capire che la coppia aperta, in questo particolare momento, è esattamente quello di cui ho bisogno. In fondo, il sesso e le relazioni sono un po' come la vita professionale: c'è chi è nato per fare il dipendente, con un orario d'ufficio fisso dalle nove alle cinque, ma c'è anche chi si trova meglio a lavorare come freelance, oppure a fare lavori notturni. A nessuno verrebbe in mente di affermare che esiste un unico modo accettabile di lavorare. Lo stesso tipo di libertà deve esserci nei rapporti sentimentali".

«Io, ieri professoressa, oggi escort della Roma bene»

LE FANTASIE

Un orgasmo solitario prima di dormire è tutto ciò che ci vuole.
(21 anni, single, etero, Milano)

Masturbazione (tanta), rapporti a tre (più sognati che agiti), avventure con un'altra donna (rare), rapporti che si consumano sul posto di lavoro (frequenti in modo preoccupante, quasi da sperare di avere un partner disoccupato), amanti plurimi (rari, e sempre vissuti con sensi di colpa). A livello di fantasie non ci facciamo mancare niente. Spesso, però, le fantasie rimangono tali, come se metterle in pratica fosse sconveniente. "In Italia per le donne non ci sono mezze misure: o mogli o puttane. Quello che manca totalmente è la possibilità di relazioni flessibili. Soprattutto, dovete incominciare a chiedervi che cosa volete: avere tanti amanti? Averne uno fisso e concedervi altre storie con il consenso del partner? Rimanere single per scelta? Tutto è lecito, basta avere ben chiaro che cosa si vuole".

Studio sul sesso: alle donne piacciono gli uomini che si scambiano tenerezze

IL SESSO VIRTUALE

Mi collego su Skype e contatto Max. Voglio vederlo nudo, mentre si spoglia. Gli chiedo di toccarsi davanti alla webcam.
(42 anni, divorziata, etero, L'Aquila)

A giudicare dal tempo che passiamo a flirtare davanti al computer o dalla quantità di sms che mandiamo, viene da chiedersi come fosse la nostra vita sessuale prima dell'arrivo di Internet e degli smartphone. O se, addirittura, ne avessimo una.

I MASCHI SCANSAFATICHE

Il gay indeciso, quello che si è dimenticato di dirmi che era fidanzato, il sociopatico, il maniaco compulsivo e poi l'ultimo, quello che ha avuto la bella idea di dirmi: "Secondo me hai avuto un sacco di uomini, si vede dalla faccia".
(29 anni, single, etero, Firenze)

Noi donne saremo anche sognatrici di Principi Azzurri fuori tempo massimo, ma pure gli uomini tanto bene non ne escono. Alla domanda sul perché, a differenza dei diari americani, quelli italiani siano compilati esclusivamente da donne, Cohen risponde: "Quei pochi maschi che hanno cominciato hanno scritto per due, tre giorni e poi hanno smesso. Nessuno è stato in grado di mantenere l'impegno: scrivere tutti i giorni, più volte al giorno, per sette giorni consecutivi. E io non avevo certo tempo di fare da baby-sitter agli uomini italiani". E questo, forse, è il risultato più interessante.

Da non perdere

  • Denti
    Come sbiancare i denti naturalmente

    Una bocca curata è il miglior biglietto da visita quando ci si presenta: è un segnale di pulizia e salute. Un sorriso luminoso e smagliante equivale a denti bianchi e … Continua »Come sbiancare i denti naturalmente

    Denti

    Una bocca curata è il miglior biglietto da visita quando ci si presenta: è un segnale di pulizia e salute. Un sorriso luminoso e smagliante equivale a denti bianchi e privi di macchie ma non deve limitarsi

  • Dimensione del pene: Milano "capitale" degli interventi

    A seguito del recente congresso nazionale di andrologia tenutosi a Reggio Calabria, è emerso un dato davvero allarmante: due uomini su tre sono ossessionati dalle dimensioni … Continua »Dimensione del pene: Milano "capitale" degli interventi

    A seguito del recente congresso nazionale di andrologia tenutosi a Reggio Calabria, è emerso un dato davvero allarmante: due uomini su tre sono ossessionati dalle dimensioni del pene.

  • Tecniche per depilare le sopracciglia

    Le sopracciglia sono fondamentali per donare espressività allo sguardo e contornare armonicamente il viso. Spesso aiutano anche a nascondere qualche piccolo difetto e … Continua »Tecniche per depilare le sopracciglia

    Le sopracciglia sono fondamentali per donare espressività allo sguardo e contornare armonicamente il viso. Spesso aiutano anche a nascondere qualche piccolo difetto e favoriscono un perfetto make-up

  • Allenare gli addominali
    Come allenare gli addominali

    Lasciati alle spalle i "bagordi pasquali", Simona e il suo personal trainer ci illustrano un allenamento intenso per rafforzare e scolpire gli addominali. Trenta minuti … Continua »Come allenare gli addominali

    Allenare gli addominali

    Lasciati alle spalle i "bagordi pasquali", Simona e il suo personal trainer ci illustrano un allenamento intenso per rafforzare e scolpire gli addominali. Trenta minuti di esercizi indicati per far lavorare