Come capire se piaci ad un ragazzo, alcuni trucchi

FotoliaLo guardi e più lo fai più ne sei certa: lui ti piace da morire. Lo frequenti già da un po', siete andati a cena fuori, al cinema, a passeggio per le vie del centro. Avete parlato di molte cose, con lui ti senti a tuo agio, capita, ascoltata. Ti piacerebbe che per lui fosse lo stesso ma non riesci a decifrare i suoi segnali per capire se puoi sbilanciarti e confessargli ciò che provi oppure evitare e magari continuare a guardarti intorno lasciando che lui diventi un piacevole ricordo. E sì, il segreto sta tutto nei segnali: l'uomo, come del resto le donne, emette dei segnali chiari e forti per comunicarti che gli piaci; vediamo di scoprire insieme quali sono.

L'importanza del linguaggio del corpo
Una prima cosa da osservare per capire se gli piaci davvero è la distanza che lui usa mettere tra sé stesso e te: a detta degli esperti di comunicazione non verbale (quel tipo di comunicazione che ha come oggetto il linguaggio del corpo) sembra infatti che i centimetri che si interpongono tra te e lui siano molto importanti. In una normale conversazione, infatti, 120 cm sono la distanza delle relazioni formali, sino a 45 si entra nella sfera dell'amicizia e della confidenza, al di sotto di questa soglia entriamo nella zona più interessante per le aspiranti future fidanzate. Se chiacchierando lui si mette a meno di mezzo metro da te, dunque, sta lanciando un segnale inequivocabile: lui è attratto e desidera instaurare un rapporto di intimità e confidenza.

L'errore del primo appuntamento

Altra cosa da tenere sotto sorveglianza, a detta degli esperti, è lo sguardo. Sembra infatti che se non è di tipo fisso ma lui gioca a  lanciare sguardi e poi abbassa gli occhi, è molto probabile che stia giocando te per valutare se sei disponibile, insomma, ti sta dicendo che gli piaci e sta cercando di capire se per te è lo stesso, ti sta studiando. A questo punto cogli la palla al balzo: è il momento giusto per dirgli sì, utilizzando la sua stessa tecnica. Lanciagli anche tu un'occhiata vagamente provocatoria ed osserva come risponde. Quando siete in mezzo alla gente siediti ed osserva come si comporta.

Se si avvicina e si siede accanto a te, guarda se parlando con te accarezza l'eventuale bracciolo della sedia o della poltrona. Secondo gli esperti, infatti, questi gesti hanno un preciso significato: in quel caso la seduta è la prosecuzione della persona dalla quale si è attratti. Accarezzarne la sua stoffa o la pelle esprime in realtà il desiderio di toccarti. Se poi stai facendo la fila al bar e lui ti raggiunge con una scusa e magari ti posa una mano sulla spalla è fatta: quando fa così significa che vuole proteggerti e nel contempo far capire agli altri uomini che sei "roba" sua.

Lui mi piace: come faccio a conquistarlo?

Se nel corso delle conversazioni insieme avete la sensazione che lui prenda gusto a punzecchiarti ogni tanto lanciandoti delle battutine e frecciatine, sii pronta ad esultare. Con questo approccio ti sta dicendo che è interessato a te e ti stuzzica per capire che tipo di persona sei. Cerca quindi il modo più spiritoso per rispondere alle sue piccole provocazioni: così diventerai irresistibile e gli farai capire che siete sulla stessa lunghezza d'onda.
Se arrivati al termine di una bella serata trascorsa insieme lui si accorge stupito che è ormai notte fonda  e afferma di aver perso la cognizione del tempo non avere dubbi, ti sta mandando un segnale forte e chiaro: è sicuro che lo hai completamente conquistato.

Leggi gli altri articoli di That's Amore

Da non perdere