Come scegliere un tablet: cosa devi sapere per trovare quello giusto per te

Alla fine del 2012 le vendite di tablet nel mondo erano già aumentate del 75%Quando Apple ha presentato il primo iPad nel 2010, sul mercato c'erano davvero pochi tablet e non era poi difficile scegliere quello adatto alle nostre esigenze. In soli tre anni invece il mercato si è decisamente aperto e anche noi, di fronte  alle vetrine, iniziamo ad avere qualche dubbio su cosa acquistare. Come scegliere il tablet giusto? Prima dell'acquisto fate queste considerazioni...


QUALI SONO LE ALTERNATIVE?
Per prima cosa dobbiamo sapere quali siano le alternative a disposizione. A differenziare i tablet è soprattutto il sistema operativo, cioè il software che "anima" il dispositivo. Il tablet più conosciuto, iPad, ha un sistema operativo prodotto da Apple stessa, iOS, noto per la sua semplicità d'uso.
In competizione diretta c'è Android, che è possibile trovare su una miriade di tablet di marche e prezzi differenti. Android è il sistema operativo di Google e si trova, ad esempio, sui tablet Samsung o sui Motorola Xoom, oltre ovviamente ai dispositivi Google Nexus, dove Google si è messa al tavolo da disegno in prima persona. Esistono diverse versioni di Android, più o meno recenti, e non tutti i dispositivi in vendita funzionano con quelle più nuove. Meglio quindi cercare un Android con l'ultima versione disponibile del sistema operativo, chiamata Jelly Bean.
Tenete poi presente che molti produttori hanno adattato Android per renderlo più aderente alle loro esigenze, modificandolo, quindi il sistema operativo non è sempre identico su tutti i dispositivi, specialmente dal punto di vista estetico. Gli esempi più evidenti sono il Kindle Fire di Amazon e il Kobo, che hanno versioni personalizzate di Android e degli store dedicati.
Il terzo competitor è invece Windows 8 di Microsoft, presente sia sul tablet di Microsoft stessa (il Surface) sia su tablet di terze parti, come ad esempio alcuni tablet Acer. Attenzione, esistono due versioni di Windows 8: il Windows 8 vero e proprio pensato per PC ma disponibile anche su alcuni tablet, e il Windows 8 RT, realizzato esclusivamente per tablet e in grado di far girare solo applicazioni dedicate. Oltre a queste tre opzioni (iOS, Android e Windows 8) ci sono anche concorrenti minoritari, come ad esempio il PlayBook della Blackberry: è un tablet più "serioso" ma perfetto per chi cerca un compagno di ufficio, specialmente perché in grado di "conversare" alla perfezione con i telefoni Blackberry.

Oggi sul mercato esistono decine di tablet, ma qual è il migliore per le nostre esigenze? Proviamo a scoprirlo guardando i modelli di maggior successo.
1 / 8
Yahoo News
lun 28 gen 2013 10:00 CET


QUANTO SPAZIO TI SERVE?
Se cercate un tablet per navigare e controllare Facebook non vi serviranno memorie imponenti: 16GB per molte persone sono più che sufficienti. Se invece volete trasformare il vostro tablet in una piccola videoteca o in un jukebox da portare a spasso, allora cercate modelli con grandi memorie. Apple, ad esempio, ha appena lanciato un iPad da 128GB, pari a molte ore di film. Anche i videogiochi possono occupare spazio: certo, Angry Birds non è poi così pesante, ma alcuni titoli come i videogiochi di automobilismo o i giochi di ruolo... richiedono più memoria. Potete scegliere un tablet con una grande memoria, o anche un tablet in grado di espandere quella che ha già installando delle schedine SD aggiuntive. Questo non si può fare su iPad, ma è invece disponibile su altre tavolette Android o Windows.

LE DIMENSIONI CONTANO
Non tutti i tablet sono uguali, ormai ce ne sono con schermi di dimensioni diverse. Lo utilizzete per sfogliare giornali o guardare ore di film? Meglio scegliere uno schermo grande. Lo utilizzerete per leggere libri e basta? Meglio uno schermo delle dimensioni di un libro e magari più leggero da tenere in mano. Dove lo terrete,  in casa o in viaggio? Anche in questo caso le dimensioni contano. Tutte le marche offrono diverse dimensioni, persino Apple, che ha un iPad Retina da 9,7 pollici e un iPad Mini, più piccolo, da 7,9 pollici. Il Nexus 7 è uno formato pocket che in molte situazioni potrà rivelarsi comodo: un 7 pollici che pesa 340 grammi.

ALTA DEFINIZIONE O BASSO PREZZO?
In genere una delle discriminanti principali nel costo di un tablet è lo schermo. Tablet economici non sempre hanno schermi ad alta definizione, di qualità. Anche gli iPad non hanno tutti lo stesso schermo: iPad Retina ha il display Retina che è uno dei migliori del mercato (risoluzione 2048x1536). iPad Mini, invece, ha uno schermo di buona qualità ma non eccellente (1024x768). Il Google Nexus 10 ha una delle risoluzioni più alte in assoluto, 2560x1600. Schermi ad alta qualità non affaticano la vista e rendono giustizia ai film più belli.

DEVI NAVIGARE IN MOVIMENTO?
Avete bisogno di navigare su Internet solo da casa, usando magari il WiFi domestico, o volete navigare in movimento come ad esempio sul treno o in vacanza? Se desiderate navigare in movimento, allora acquistate sempre un tablet con antenna 3G. Fate poi attenzione: per navigare occorre un contratto con un operatore telefonico, come Vodafone, Tim, Tre o Wind. Spesso gli operatori offrono dei pacchetti che includono sia l'abbonamento sia il tablet. Il vantaggio di questi contratti è che molti operatori riducono per noi il costo dei dispositivi (vincolandoci a restare abbonati per qualche mese), oppure ci consentono di rateizzare i pagamenti.

TI SERVE LA VIDEOCAMERA?
Farete davvero foto con il tablet? Forse no, ma pensate alla opportunità di fare videochiamate. Se volete tenervi in contatto con amici all'estero meglio avere un tablet con due videocamere, una frontale per vedersi in faccia e una sul retro per mostrare il mondo intorno a noi.

Per cosa acquisterai un tablet? E soprattutto, chi lo userà?SOSTITUIRÀ IL TUO COMPUTER O È UNO STRUMENTO DI SVAGO?

Cosa spearate di fare con questo tablet? Diventerà il vostro computer di casa o è un'aggiunta a quello che avete già? Se è un'aggiunta, allora sappiate che più o meno tutti i tablet sono ottimi oggetti di svago: iPad, ma anche i modelli Android e Windows. Se invece cercate un tablet che sostituisca il PC, e non volete cattive sorprese, allora alcuni tablet Windows hanno il vantaggio di far girare una  versione vera e propria di Windows per PC. Attenti però a non confondere i tablet Windows 8, che sono veri e propri computer, dai Windows 8 RT, che lo imitano parzialmente e non possono far girare le applicazioni create per computer, ma solo quelle disegnate appositamente per tablet.
Considerate comunque che ormai tutti i tablet sanno fare gran parte delle cose che fanno i computer, specialmente se siete disposti ad acquistare qualche applicazione per aggiungere funzionalità (come un editor di testi avanzato o persino Photoshop, già disponibile per iPad).

C'È L'APP CHE TI SERVE?
Se cercate app molto specifiche, come ad esempio app mediche, app per leggere file in formati particolari o app per la programmazione dei voli aerei... controllate prima che il modello a cui siete interessati abbia l'app di cui avete bisogno. iPad è di gran lunga il tablet più diffuso, quindi ha molte più applicazioni, ma le vere applicazioni di qualità sono ormai disponibili su tutte le piattaforme. Potete controllare l'esistenza di un'app cercando negli store di ogni piattaforma, o direttamente su Yahoo! App Search, che cerca app sia per iPhone sia per Android. Per chi sceglie Windows, il Windows App Store purtroppo è disponibile solo direttamente sui device, ma qualche ricerca su Internet su un'app specifica vi darà sicuramente la risposta.

iPad Mini: le caratteristiche del tablet Apple.

HAI BISOGNO DI PORTE USB?
iPad ha solo una porta chiamata Lightning, di tipo proprietario. Questo significa che non potete collegare una chiavetta di memoria USB e scaricare i file: Apple suggerisce sempre di trasferire i file in modalità wireless o via Internet. Non è la stessa cosa per le foto, in realtà, esiste un accessorio per iPad che consente di scaricare foto direttamente dalla macchina fotografica, via USB o via scheda SD.
Altri tablet, invece, hanno direttamente la porta USB, quindi potrete scaricare foto (e molto altro) direttamente dalle chiavette di memoria. E per altri accessori USB? State attenti, l'avere una porta non significa necessariamente essere compatibili con accessori USB, anzi. In genere gli accessori funzionano con i tablet solo se lo specificano sulla confezione o sul sito del produttore.

VUOI COLLEGARLO A SCHERMI ESTERNI?
Se vuoi collegare il tablet a schermi esterni, o al televisore, controlla che ci siano accessori in grado di consentirlo. Gli iPad si collegano a display esterni solo con una Apple TV o con cavi originali Apple, piuttosto costosi. Ci sono tablet che hanno persino una porta video HDMI integrata, per collegarli più facilmente al televisore con un cavo generico.

TASTIERA: TI SERVE?
I tablet hanno una tastiera "virtuale" che appare sullo schermo: ormai sono comodissime, ma se dovete scrivere "Guerra e Pace" forse preferirete una tastiera fisica. Nessun problema: in realtà ormai quasi tutti i tablet supportano le tastiere bluetooth, che sono anche scese di prezzo. Altri tablet hanno persino una porta USB, per collegare tastiere con filo. Microsoft Surface, però, vince su tutti: la cover di questo tablet è una vera e propria tastiera, facile da portare sempre con noi.

Alcuni tablet, come il Kindle Fire, sono stati studiati in modo particolare per chi ama leggere (ma anche guardare …LO STAI COMPRANDO PER LEGGERE?
Tutti i tablet supportano i negozi di libri più diffusi, basta installare ad esempio l'App "Kindle" di Amazon, disponibile per ogni piattaforma. Se però userete il tablet quasi esclusivamente per leggere, forse è meglio rivolgersi a quei tablet prodotti direttamente da chi gestisce gli store, perché assicurano un'integrazione senza pari. Parliamo quindi di Kindle Fire o Kindle Fire HD di Amazon o il Kobo Arc della Kobo.

IL PREZZO
Ovviamente non siamo tutti ricchi, quindi anche il prezzo è un fattore da considerare. Ci sono tablet basilari a prezzi ridotti, come lo Smart Pad 722i di Mediacom, un Android da circa 100€ che ha persino un'uscita HDMI per collegarlo al televisore. I giochi super-avanzati qui gireranno male, ma non a tutti interessano. Il Google Nexus 7 è un tablet dal nome più "prestigioso" e costa poco di più: 200€. I top di gamma, dai 500€ in su, sono l'iPad Retina per Apple, l'Xperia Tablet S o l'Asus Transformer Pad Infinity TF700 per Android e il Microsoft Surface se volete un dispositivo con Windows 8.

ASCOLTA I CONSIGLI DELLA COMMUNITY
Avete già comprato un tablet e ne siete soddisfatti? Condividete le vostre opinioni, anche direttamente nei commenti a questo articolo.

Caricamento...

Da non perdere