Botox per capelli: da L’Oreal un nuovo prodotto

(Fotolia)Di botulino si sente ormai parlare quotidianamente. Ogni giorno qualcuno di nuovo cade in tentazione e non si riesce a stare dietro a tutti gli aggiornamenti che i risultati degli studi in materia propongono.

Questa volta la novità arriva dagli Stati Uniti: la tossina botulinica supera i confini del trattamento cutaneo e approda nel mondo dell'hairstyling. Si chiama hair-botox e a vantarne il brevetto è L'Oréal Professionnel.

Vi state già immaginando dolorose iniezioni al cuoio capelluto? Siete fuori strada.

Il trattamento prevede un'applicazione simile a quella di una qualsiasi maschera per capelli: si stende ciocca per ciocca, dopo uno shampoo purificante e si lascia in posa per 45 minuti. Il botulino contenuto nel composto penetra nel capello uniformandolo e rendendolo più corposo.

Il risultato é una chioma setosa e lucente già dopo il primo utilizzo e persiste in media per dieci lavaggi.

Il vantaggio rispetto a trattamenti simili, come ad esempio quelli alla cheratina, è che si tratta di un prodotto a base di minerali e peptidi, senza formaldeide.


Non si hanno notizie certe riguardo ai costi, vi basti sapere che è stato lanciato in esclusiva dal prestigiosissimo salone di bellezza Rik Rak di Miami.

Nell'attesa che il trattamento dalla Florida arrivi in Europa, per porre rimedio a capelli crespi e sfibrati, ci possiamo però affidare ai metodi secolari delle donne berbere o delle geishe giapponesi, che sembrano essere insuperabili. Le prime si tramandano di generazione in generazione l'utilizzo dell'olio di Argan, ottimo emolliente, molto utilizzato tra l'altro, anche dai più rinomati hairstylist nei backstage delle sfilate di moda. Le seconde prediligono invece l'olio di camelia giapponese oppure quello estratto dai semi di cumino nero, ricco di acidi omega 3, 6, 9 e nigellone, potente antiossidante.

Non vi resta che sperimentare!

Da non perdere