Come proteggere gli occhi dal sole

Quando ci si espone al sole, il nostro primo pensiero è quello di proteggere la pelle dai raggi UV e dalle scottature con creme protettive ed idratanti. E come la mettiamo con gli occhi? Spesso sottovalutiamo questa importante e delicata parte del nostro corpo che, se eccessivamente esposta al sole, può subire addirittura ripercussioni permanenti.

Richard W. Young, Ph.D., Professor Emeritus dell'UCLA, membro dello Jules Stein Eye Institute, afferma che è importantissimo diffondere una maggiore informazione riguardo alle malattie oculari causate dalla luce solare e sulla prevenzione di queste. L'occhio è continuamente esposto a sollecitazioni luminose. Grazie all'ammiccamento delle palpebre, la contrazione della pupilla e l'aggrottamento delle sopracciglia, questo è in grado di difendersi autonomamente da gran parte delle radiazioni a cui è soggetto ed a proteggersi dagli agenti esterni.

Inoltre il cristallino, ovvero la nostra lente biologica, ha la funzione assorbire le radiazioni mentre i pigmenti oculari della retina filtrano la luce. Questo naturale scudo oculare, in condizioni di luce maggiore, non è sufficiente e i danni causati dalle radiazioni solari sull'occhio possono essere gravi ed irreversibili. La più diffusa, anche se meno grave, tra le conseguenze dell'eccessiva esposizione al sole è la cheratocongiuntivite attinica, una forma di congiuntivite provocata dai raggi solari o da altre forme di radiazione.

E' un'infiammazione che si manifesta con arrossamento, senso di sabbia negli occhi, lacrimazione. Frequentissima al mare ma anche sulla neve e dopo l'esposizione a lampade abbronzanti: per questa ragione, in casi come questi, è fondamentale proteggere gli occhi adeguatamente.  Altra malattia oculare causata dal sole è la cataratta, ovvero un'opacizzazione del cristallino. Questa malattia può degenerare in cecità ed è necessario intervenire chirurgicamente, sostituendo il cristallino opacizzato con una lente artificiale intraoculare, inserita dietro l'iride.

Altra malattia è la degenerazione maculare che causa una degenerazione della retina fotosensibile, proprio al centro del campo visivo.  Anche questa malattia provoca la cecità ma a differenza della cataratta, purtroppo, non ci sono cure mediche efficaci.

Come proteggere i nostri occhi?

Il rimedio più efficace per proteggere i nostri occhi, oltre ad una sana alimentazione ricca di frutta e verdura e povera di grassi, è quello di utilizzare occhiali di buona qualità, soprattutto quando la luce è particolarmente intensa e l'esposizione è di lunga durata.

Le lenti certificate, in base alle direttive CE, hanno un filtro che varia da 0 a 5.

Le lenti con filtro 0 sono più da riposo che protettive, mentre quelle 4/5 assorbono il 100% delle radiazioni nocive per gli occhi.

Anche la forma della montatura è importante. Se questa è spessa, infatti, impedisce alle radiazioni solari di passare lateralmente.

La scelta del colore delle lenti, invece, deve dipendere dal tipo di occhio:

- le lenti grigie sono adatte a tutti;

- le lenti marroni o ambra sono adatti per chi soffre di miopia;

- le lenti verdi per chi soffre di ipermetropia;

- le lenti a tinte sfumate o quelle di tonalità come il rosa, l'azzurro o il giallo, non hanno nessuna utilità se non puramente estetica.

Video in primo piano

Nivea Sun Tips

Dentro la pelle: come funzionano i diversi strati

Sun Facts

  Cosa fa la pelle per noi