Il benessere passa… dalle scarpe con il tacco

Le scarpe, croce e delizia di tutte le donne, sono l'eterno compromesso tra praticità e canone estetico.

Appunto per questo le nostre calzature possono essere fonte di malessere fisico e psicologico essendo, queste, contenitore del pilastro del nostro corpo. Alcuni consigli.....

Usura e nuovo acquisto.

Le scarpe vanno sostituite non appena mostrano i segni dell'usura. Meglio provare quelle nuove nelpomeriggio quando il piede ha il suo volume standard, la sera risultano infatti più gonfi ed al mattino troppo asciutti per la posizione orizzontale della notte appena trascorsa.

Per verificare l'usura delle nostre scarpe dobbiamo mettere queste su un piano rigido: la suola deve essere in contatto con il piano d'appoggio nella parte interna e esterna, non deve avere la punta curvata in alto e la suola non deve essere consumata oltre un terzo del suo spessore originario. Vista dall'alto, la scarpa non si deve accomodare su un lato e non deve mostrare la piega trasversale troppo obliqua (segno di rigidità dell'alluce).

Tacco e danni

Purtroppo va detto (a costo di provocare depressioni estetiche) che sul podio delle calzature sbagliate ci sono quelle con il tacco alto. Se da un lato sono queste il massimo della sensualità, dall'altro provocano danni all'appoggio plantare, allo schema del passo ed alla postura. Il primo danno causato dalle scarpe con il tacco alto è la metatarsalgia: infiammazione che colpisce l'avampiede sotto l'attaccatura delle dita. Un'altra frequente infiammazione è il neuroma di Morton. Si tratta di un dolorosissimo nodulo che si sviluppa tra il terzo e quarto dito del piede sulla biforcazione di un piccolo nervo sensitivo. I suoi sintomi sono tipici: dolore urgente e la sensazione di un sassolino o di un chiodo nella scarpa che insiste sotto il punto dolente, tanto che chi ne è colpito a volte per strada è costretto a fermarsi per togliere la calzatura e massaggiare il piede. Non solo: il peso che grava sulle dita accelera la predisposizione individuale a sviluppare l'alluce valgo e le dita deformate a martello. Metatarsalgie, neuroma di Morton e deformità delle dita come l'alluce valgo e dita a martello necessitano dell'intervento chirurgico: meglio non rischiare!

Indossiamo i nostri tacchi a spillo solo in rare e necessarie occasioni!

I numeri...

Tre centimetri di tacco bastano a trasferire il peso dal tallone all'avampiede. Sei centimetri incrementano il peso sui metatarsi del 57% e nove centimetri fanno scaricare il 76 % del peso corporeo sulla punta del piede, alleggerendo il tallone così sollevato da terra.

Da non perdere