Come dormire bene in aereo. Consigli e strategie



Bene, diciamocelo francamente: volare è elettrizzante ma per certi versi è anche terrorizzante. Non sono molti quelli che affermano di amare il viaggio in aereo e di non sentirsi in soggezione nel percorrere svariati chilometri a bordo di un velivolo. E' pur vero, però, che affrontare un viaggio in volo è pratico soprattutto nel momento in cui i chilometri da percorrere diventano oceani da attraversare. Il problema che più facilmente ci colpisce in questi casi è l'impossibilità di rilassarsi e magari farsi una bella dormita. E si, perché l'aereo tutto ispira tranne sonnellini tranquilli. Vediamo insieme come ovviare al problema trovando delle strategie per dormire comodi anche in volo.

Yahoo! Lifestyle è anche su Facebook: DIVENTA FAN!

Trovare una seduta comoda è la prima regola per riposare bene. Se quando si prenoterà il volo si avrà l'accortezza di scegliere i posti che si trovano adiacenti ai portelloni di uscita, si scoprirà con una certa soddisfazione che è possibile distendere le gambe e avere, quindi, lo spazio necessario per allungarsi comodamente.

Scegliere un posto accanto al finestrino non ha solo il vantaggio di offrire un suggestivo spettacolo ai nostri occhi ma dona anche la possibilità di appoggiarsi con la testa alla parete e trovare così un sostegno per la nostra testa. Generalmente sui voli di lunghe tratte il personale offre cuscini e coperte. Non c'è  niente di più confortevole, allora, che prendere il proprio cuscino e poggiarlo alla parete e schiacciare così un bel sonnellino.

E a proposito di cuscini, perché non procurarsi un cuscino cervicale? Sono fatti ad "u" e generalmente imbottiti di polistirolo. Sono morbidi e confortevoli; danno sostegno alla testa evitando che nel ripiegarla all'indietro i tendini cervicali si induriscano e provochino dolore e fastidio. In commercio se ne trovano in svariati colori e più o meno gonfi, a seconda dei gusti di chi lo acquista.

Anche le maschere per occhi danno il loro contributo a sonni tranquilli in aereo, soprattutto quando si affrontano viaggi a latitudini artiche ed antartiche e quindi non si vede mai tramontare il sole. La cosa migliore è quella di acquistarne qualcuna da provare a casa per capire con quale tipo ci sentiamo maggiormente a nostro agio.

Se il problema maggiore con cui fare i conti è il rumore la soluzione è semplice quanto acquistare in farmacia un paio di tappi per orecchie. In questo modo ci si isola dall'ambiente circostante ed il rumore di sottofondo dell'aereo diventerà solo un vago sentore.

Prima di imbarcarci a bordo del nostro velivolo, evitiamo di bere alcolici in misura eccessiva. L'alcool, infatti, da un senso di rilassatezza solo illusoria. Bere un bicchierino di troppo equivale a disidratarsi e quindi farsi venire un bel mal di testa da sbornia che non è la condizione migliore per affrontare un viaggio, di qualunque natura sia.

Un metodo infallibile per riposare bene anche a bordo di un aereo è saltare una notte di sonno o dormire il meno possibile prima della partenza. In questo modo, infatti, arriveremo al momento del decollo stanchi e bisognosi di sonno e non faremo in temo ad accorgerci d'aver preso quota che staremo già facendo un viaggio tutto personale tra le braccia di Morfeo.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:
COME SOPRAVVIVERE AD UN VIAGGIO NOIOSO
COME FARE VIAGGI AEREI LUNGHI SENZA STRESSARSI
IL POSTO PIU' PERICOLOSO IN AEREO
TUTTO SUL BAGAGLIO A MANO RYANAIR

Da non perdere