Caduta capelli nelle donne: cause e rimedi

La caduta dei capelli nelle donne è un problema più comune di quello che si pensa. Ma quali sono le cause e, soprattutto, i rimedi ai capelli che cadono? A seconda del sesso cambiano le motivazioni che stanno alla base del problema. Se per l'uomo la caduta dei capelli è legata più che altro a fattori genetici, per le donne le cause sono da attribuirsi a molteplici fattori quali stress, sbalzi ormonali, alimentazione sbagliata.

Scopri quali sono i sintomi e i rimedi dello stress da lavoro

Le cause della caduta dei capelli nelle donne

  • Carenza di Ferro: si presenta in caso di anemia o di ciclo mestruale abbondante. La carenza di ferro indebolisce il capello, lo rende fino e lo predispone alla caduta.
  • Disordini Ormonali: alti livelli di Diidrotestosterone (DHT) possono favorire la caduta dei capelli.
  • Tinte aggressive: l'uso di prodotti cosmetici (tinte, gel, lacche) di dubbia qualità indeboliscono e soffocano il capello. Per quanto riguarda le tinture per capelli, l'Hennè risulta essere un ottima alternativa naturale.
  • Stress: proprio come per gli uomini, anche nelle donne alti livelli di stress hanno una dimostrata partecipazione nella caduta dei capelli.
  • Alimentazione: bisogna tener presente che i capelli sono come piante, necessitano del giusto nutrimento per crescere forti e sani. La migliore dieta possibile è quella tanto varia in frutta e verdura quanto povera in grassi.

Cosa fare in caso di capelli che cadono e a chi rivolgersi
Il primo passo da fare quando ci si trova di fronte ad una notevole caduta di capelli è certamente quello di rivolgersi al proprio medico curante il quale proporrà una serie di esami per accertarne le cause. In commercio si trovano diverse soluzioni al problema: vi sono rimedi naturali, acquistabili nelle erboristerie e nelle parafarmacie, o rimedi a  base chimica.

Scopri quali sono le strategie anti caduta dei capelli

I rimedi contro la caduta dei capelli nelle donne
I rimedi contro i capelli che cadono nella donna variano a seconda dell'origine del problema. Vediamo come combattere i più comuni.

Nelle radici di Actea racemosa, erba perenne del Canada, e nell'Angelica sinensis sono presenti fitoestrogeni capaci di ristabilire l'equilibrio ormonale femminile, spesso compromesso dalla vita stressante, dall'assunzione di contraccettivi, dalla menopausa o da cause ereditarie.

Un notevole apporto di estratto di Miglio dorato protegge e mantiene in piena salute la pelle e gli annessi cutanei (capelli, ciglia, unghie). Contiene, infatti, tutti quei nutrienti necessari per creare una ottimale irrorazione sanguigna, una pelle elastica, capelli, ciglia e unghie sane e forti.

Scopri quali sono i cibi giusti per capelli, pelle e unghie

L'estratto di Eleuterococco, adattogeno e antistress, aiuta a superare alcune situazioni debilitanti (post-parto, malattie, traumi) senza produrre danni difficilmente riparabili, proteggendo così anche la salute dei capelli.

Per mantenere forti e sani i capelli e gli annessi cutanei (ciglia, unghie) deve essere inoltre  assicurata una corretta integrazione di:

  • Aminoacidi solforati
  • Vitamine e minerali specifici: ferro, acido folico, zinco, calcio e biotina, che arrestano la caduta dei capelli e diminuiscono la seborrea. La donna ha poi bisogno di vitamina B6, soprattutto nel caso in cui assuma contraccettivi orali e vitamina B12 che previene quegli stati di debilitazione legati all'anemia.
  • Vitamine antiossidanti: vitamina A , C ed E, che permettono una buona irrorazione ed elasticità della cute.

Dieta ed alimentazione consigliate
Per far fronte al problema della caduta dei capelli è molto importante rivedere il modo in cui ci si alimenta. E' necessario alternare carni bianche o rosse e mangiare pesce almeno due volte alla settimana per far fronte ai capelli fragili, secchi e sottili. Sono molto importanti i carboidrati, preferibilmente integrali e tutti i tipi di cereali, fatta eccezione per quelli arricchiti di zucchero. Vanno consumati con moderazione i cibi ricchi di grassi; via libera, invece, a tutti quelli ricchi di vitamine. E' molto importante l'assunzione di alimenti contenenti ferro, zinco e magnesio. A fronte di un regime alimentare corretto si può ricorrere anche all'uso di integratori specifici contro la caduta dei capelli, che si possono reperire in tutte le farmacie, le parafarmacie o nelle erboristerie.


Scopri come combattere la caduta dei capelli

Caduta dei capelli durante la gravidanza e durante l'allattamento
Durante la gravidanza e ancora di più nei mesi dell'allattamento è possibile notare una forte perdita di capelli. La buona notizia è che essendo questo un fenomeno naturale è del tutto reversibile. Vi sono casi in cui molte donne nel periodo dell'attesa sperimentano il fenomeno contrario, cioè si ritrovano con una chioma fluente e folta, che si avvantaggia dell'aumentato tasso di estrogeni; altre volte, invece, quando le esigenze nutritive non vengono soddisfatte correttamente, la futura mamma può notare una notevole caduta dei capelli. Vero è che trattandosi di una condizione temporanea, il fenomeno si arresta entro sei mesi - un anno dall'avvenuto parto. Quando, invece, la caduta permane anche a diversi mesi dal parto, è consigliabile rivolgersi al proprio medico ed effettuare un controllo ormonale tramite un semplice esame del sangue.


Leggi gli altri articoli di I Feel Good

Da non perdere