Come dare piacere a una donna: teoria e pratica

Quali sono le posizioni sessuali preferite dalle donne, quelle che possono aiutare gli uomini a farle godere di più?

In primis c'è la posizione del ragno, considerata il massimo per il piacere femminile perché stimola il punto G (la donna inclina il bacino o inarca la schiena fino a trovare l'angolo che le procura il massimo piacere).

I partner sono seduti l'uno di fronte all'altro ed entrambi hanno un ruolo attivo: può essere l'uomo a imprimere il ritmo alla penetrazione e la donna a modularlo a seconda del suo grado di eccitazione, sollevandosi sulle braccia, inarcando la schiena, spingendosi in avanti col bacino, il tutto con la massima libertà.

(Laura Maggi, la sexy barista diventata una celebrità, di posizioni erotiche ne intende: se non ci credi guarda questa gallery con intervista)

Poi c'è la posizone del cucchiaio: lateralmente l'uomo può stimolare il clitoride della donna fino a quando sentirà avvicinarsi l'orgasmo di lei; in più l'angolo di penetrazione del pene in vagina è leggermente modificato e il pene si sfrega sulla parete vaginale causando una sensazione molto piacevole per lei. Inoltre viene esercitata una costante pressione sul clitoride che garantisce uno sfregamento continuo e l'uomo può contemporaneamente baciare sul collo o toccare il seno della partner.

(Godere per godere: gustate questo video hot di Kate Upton girato per la rivista "Love")

La posizione della pecorina, infine, consente la massima stimolazione del punto G e di eccitare anche psicologicamente la donna, nella misura in cui ama sentirsi "posseduta". Le sensazioni risultano più intense per via della maggiore profondità della penetrazione, che può essere fatta anche sui lati della vagina, in alto o in basso. L'uomo, inoltre, può accedere facilmente al clitoride con la mano durante la penetrazione, aumentando il piacere femminile e rendendo più semplice il raggiungimento di un orgasmo multiplo, vaginale e clitorideo.

Da non perdere