Saldi invernali 2013, quando iniziano

Saldi invernaliQuanti di noi attendono il momento dei saldi invernali pregustando acquisti solitamente inaccessibili o aspettando il momento più opportuno per rinnovarsi il guardaroba o terminare i regali di Natale?

Qualche giorno fa per i saldi invernali 2013 era stata annunciata una data che aveva fatto sognare molti ma soprattutto molte shopping addicted. Ci era parso quasi un regalo anticipato, per dare libero sfogo alla fantasia e alla carta di credito e acquistare i regali natalizi eccezionalmente prima delle feste. Purtroppo, c'è stata una veloce retromarcia da parte della Confcommercio che, anche per non creare confusione, ha fatto sapere che i saldi inizieranno il 5 gennaio. Toccherà quindi avere un po' di pazienza, l'importante è che siano sconti veri e che vengano fatti rigorosi controlli.

L'abito da 70 Dollari di Katie Holmes. Quando si dice cheap & chic!

Se avete già puntato le vostre prede in vetrina, prima di darvi alla pazza gioia, qui trovate alcuni suggerimenti su come acquistare durante i saldi senza prendere brutte fregature.

Per prima cosa assicuratevi che il prezzo di partenza sul cartellino sia lo stesso anche al momento di pagare. Sulla merce in saldo deve essere sempre indicato in modo chiaro e leggibile il prezzo, anzi i due prezzi, quello scontato e quello originario, con la percentuale di sconto. Se il negoziante nel resto dell'anno prende assegni, carte di credito e bancomat è tenuto ad accettarli anche durante il periodo dei saldi; quindi fatevi rispettare, e ricordate che è vietato modificare il prezzo di un bene in saldo, solo perché pagato con la carta!

Accertatevi che il prodotto sia in buone condizioni. Nell'acquisto di un capo d'abbigliamento, se possibile, provate sempre l'abito che state comprando. In caso di vizi del prodotto in vendita o della mancata conformità rispetto alle caratteristiche descritte, anche coi saldi il commerciante ha l'obbligo di sostituire la merce, previa presentazione dello scontrino. In realtà, a dire il vero, non tutti i commercianti consentono sempre la sua sostituzione, voi in alternativa potrete chiedere una riduzione sul prezzo.

Shopping: gli acquisti di cui le donne si pentono

Occhio alle etichette: evitate di acquistare capi a cui manchino le indicazioni di composizione e manutenzione, altrimenti rischiate di danneggiarli nel lavaggio a secco o ad acqua.

Ricordate: fate attenzione che gli abiti in saldo siano quelli stagionali, così come previsto dalla legge. Anche se sempre più spesso nei negozi vengono venduti articoli per tutte le stagioni, il capo 'saldato' deve necessariamente essere un abito di stagione, che rischia di deprezzarsi se non venduto entro un certo periodo.

Infine è bene tener presente che le date dei saldi sono regolamentate da precise leggi regionali o comunali che vengono comunicate di stagione in stagione.
Qualunque cosa acquistiate, c'è sempre una garanzia di due anni garantita, D.lgs. 24/2002. La garanzia va fatta valere entro 60 giorni dal momento in cui si scopre il difetto e dev'essere suffragata dallo scontrino. Il nostro consiglio, se vi siete accorti di aver comprato un capo difettoso è: fotocopiarsi subito lo scontrino.

A questo punto, salvo contrordini, non ci resta che aspettare il 5 gennaio per 'dilapidare' la tredicesima approfittando dei saldi. Soprattutto in tempi di crisi economica, ma anche esistenziale, ormai tutti sanno che comprare moderatamente fa bene all'umore, perché ricordate: shopping is cheaper than a psychiatrist!

Francesca Gissi

Celeb Look: Promossi e BocciatiI look migliori e peggiori delle Celebrities!