• I cretini non sono mai eleganti parola di Giorgio

    Armani firma un libro in cui, alla veneranda età di 80 anni, si mette a nudo e racconta la sua vita

    Giorgio Armani si mette in gioco e, dopo aver impreziosito le vite degli altri con i suoi stupendi abiti, ha deciso di regalarsi un libro dal provocatorio titolo "I cretini non sono mai eleganti". Il volume, edito da Rizzoli-Etas, è stato curato da Paola Pollo, giornalista del Corriere della Sera, meritevole di aver riassunto in un libro la personalità poliedrica dello stilista. Un grosso aiuto è venuto dalle battute spiritose, detti icastici e la singolarità delle parole scelte da Armani. Ecco dunque un uomo nuovo, un uomo che non ha paura di ridere e di essere pungente - e non solo sorridente, come siamo abituati a vederlo al termine delle sue sfilate. Ecco le sue massime.

    "Dio? Non lo vestirei né col doppiopetto, né in t-shirt e jeans: con un completo blu, confortevole e celestiale".

    "Mi imbarazzano, non ne racconto mai, mi dimentico subito e poi trovo tremendo aspettare il prorompere di una risata". (raccolta da Gisella Borioli, Donna, ottobre 1990)

    "Il profumo è il miglior biglietto

    Continua a leggere »from I cretini non sono mai eleganti parola di Giorgio
  • (KIKA) – Increscioso incidente di percorso per Zara, la catena spagnola di abbigliamento e oggettistica per la casa diffusa in tutto il mondo.
    Imputata, una casacca per bambini da tre mesi a tre anni, a righe orizzontali bianche e nere e con la stella da sceriffo sul petto. Peccato che ai clienti  che l’hanno vista non ricordasse affatto il selvaggio west quanto un periodo ben più cupo e tragico della storia contemporanea: la detenzione nei campi di concentramento e sterminio, in particolare quello di Auschwitz, di milioni di ebrei, costretti a vestire proprio un’uniforme a righe bianche e nere (verticali, però) e a portare appuntata sul petto una stella a sei punte, la stella di David, a dimostrare l’appartenenza alla religione ebraica, secondo le leggi razziali che circolavano in Germania durante la dittatura nazista.


    La felpa, confezionata in Turchia, è stata distribuita negli store Zara in Francia, Svezia, Danimarca, Albania e, purtroppo, anche in Israele. E proprio un giornalista

    Continua a leggere »from La maglia somiglia all’uniforme dei campi di concentramento. E Zara la ritira dagli store
  • I tatuaggi piu gettonati dalle celebrity

    Un'infografica elabora le connessioni fra le più famose celebrità del mondo in base ai simboli tatuati sulla pelle

    Paris HiltonParis HiltonOltre alla celebrità, molti attori, cantanti e personaggi pubblici hanno in comune qualcosa di indelebile e, in alcuni casi, ricco di significato. Stiamo parlando dei tatuaggi. La pratica di iniettarsi inchiostro sotto pelle per decorare il proprio corpo è molto antica, ma oggi farsi un tatuaggio è una scelta di stile e spesso un solo simbolo non basta. Inoltre continui ritocchi vengono praticati per aumentare le dimensioni, cancellare o modificare ciò che non ci piace più (come ha fatto Johnny Depp dopo la rottura con Wynona Ryder, trasformando il suo nome completo in "Wino Forever").

    Isolando 15 elementi ricorrenti sulle pelli di 109 celebrità, si possono isolare i fan delle farfalle (tra cui spiccano ovviamente Belen Rodriguez, ma anche Bar Rafaeli e Mariah Carey), quelli dei pesci (come Colin Farrell e Justin Bieber) e isolare strane affinità, come quella tra la Principessa Sissi e Lady Gaga (che in comune hanno un àncora - e sì, anche la sovrana aveva un tatuaggio!).

    Fra le varie

    Continua a leggere »from I tatuaggi piu gettonati dalle celebrity
  • È una location straordinaria quella scelta quest'anno dalla maison Chanel per presentare la sua collezione AI 2014-2015 durante la settimana della moda di Parigi. Si tratta di un supermercato... molto chic!

    Continua a leggere »from Chanel, la sfilata al supermercato
  • Milano Fashion Week: l’inconfondibile stile di Dolce & Gabbana

    dolce-gabbana-fall-winter-2014-2015-2

    Scenario da favola quella ricreato in occasione della sfilata di Dolce&Gabbana ieri a Milano. La location è stata trasformata in un bosco incantato e le modelle, come principesse di mondi lontani, hanno sfilato vestite di pietre, pellicce e tessuti preziosi.

    I capi della collezione autunno-inverno 2014-2015 presentati dal duo di designer più celebre al mondo, hanno incantato e soddisfatto le aspettative. Sono molte stagioni ormai che Dolce&Gabbana non deludono i fan: ogni capo è in linea con la loro cifra stilistica e l'amore per la moda e l'Italia è talmente palpabile da emozionare.

    dolce-gabbana-fall-winter-2014-2015-3

    Chiavi, fiori, perle e cristalli: ogni capo è prezioso ed unico. Siamo di fronte ad uno dei rari esempi di qualità e ricercatezza irriproducibili: esempi di moda alta di cui il nostro paese dovrebbe andare fiero.

    dolce-gabbana-fall-winter-2014-2015-4

    I modelli proposti vedono una femmina metà principessa e metà guerriera: Dolce&Gabbana vedono così la donna del futuro e non possiamo che pensarla come loro.

    dolce-gabbana-fall-winter-2014-2015-5

    L'ultimo look che vi mostro è

    Continua a leggere »from Milano Fashion Week: l’inconfondibile stile di Dolce & Gabbana
  • undefinedAvete mai sentito il detto 'non esiste pubblicità cattiva'? Bene, forse è proprio quello che ha provato a spiegare l'ufficio stampa della Maison Valentino dopo l'imperdonabile gaffe di cui si è reso artefice: la casa di alta moda ha difatti inviato una mail alla stampa con due foto promozionali indicando che l'attrice Amy Adams portava una borsa da 2.500 dollari uscita dai propri atelier. Peccato che le foto in questione fosse stata scattata al funerale dell'attore recentemente scomparso Philip Seymour Hoffman.

    L'e-mail, accompagnata da due foto, aveva provocato polemiche e titoli a caratteri cubitali sui tabloid, così la casa di moda si è prontamente affrettata a precisare che non sapeva dove le foto fossero state scattate.

    Hoffman, la star premio Oscar per l'interpretazione di Truman Capote, aveva recitato con la Adams in "The Master" nel 2012 e nel 2008 nella pellicola "Il Dubbio". Hoffman, star anche in 'Hunger Games', è morto per overdose il 2 febbraio a New York: aveva ammesso di

    Continua a leggere »from La gaffe della Maison Valentino
  • New York fashion week: il meglio dalle passerelle

    zimmermann-new-york-fashion-week-7-febbraio-1

    Siamo giunti alla terza giornata di New York fashion week ed abbiamo visto orrori di stile ed anche capi degni di nota davvero da tenere a mente per lo shopping di questo periodo e dell'autunno-inverno prossimo.

    Volumi importanti e particolari si sono visti sulla passerella di Zimmermann: uno show davvero interessante di cui ogni singolo pezzo, a partire da giacca e fiocco al collo, ha le carte in regola per diventare must-have di stagione.

    Nella seconda foto potete apprezzare anche il make-up: focus sulle labbra, rosso scuro, ed occhi dal trucco naturale. Il viso è scolpito con un contouring appena accennato e le sopracciglia disegnate. Per quanto riguarda l'hair-style ho dei dubbi: non credo proprio che le donne abbiano voglia di portare i capelli con il gel, voi che ne pensate?

    zimmermann-new-york-fashion-week-7-febbraio-2

    Sulla passerella del marchio Costello invece l'intero make-up puntava sull'effetto nude. Le gote sono leggermente rosate e il resto del viso appare quasi del tutto senza trucco. I capelli sono acconciati

    Continua a leggere »from New York fashion week: il meglio dalle passerelle
  • Come prepararsi per la Milano Fashion week

    come-prepararsi-alla-milano-fashion-week-2

    19-24 Febbraio: Milano Fashion Week. Soltanto qualcuno di voi avrà il piacere e l'onore di partecipare ad eventi e sfilate dal vivo (trovate qui il calendario) ma tutti invece, potrete avere la possibilità di seguire gli show in streaming comodamente da casa o dall'ufficio. Molti degli show verranno trasmessi in diretta dalla piattaforma Yahoo! che avrà una sezione speciale dedicata proprio alla settimana della moda.

    Durante questi 7 giorni ad alto contenuto fashion, gli addetti ai lavori scalpitano e nel settore c'è più fermento che mai. Ma come prepararsi alla maratona più modaiola che ci sia? Se vivete a Milano non potete non andare a curiosare per le vie del centro: ci saranno infatti alcuni eventi aperti al pubblico e di interesse artistico e culturale. Per chi invece avesse ottenuto gli inviti per gli show, ci sono invece alcune regole da seguire se si vogliono affrontare le 7 giornate nel migliore dei modi: cerotti per piedi a prova di tacco 12, prepararsi le pose davanti allo

    Continua a leggere »from Come prepararsi per la Milano Fashion week
  • Calendario Milano Fashion week

    milano-fashion-week-il-calendario-febbraio-2014

    Dal 19 al 24 Febbraio andrà in scena la settimana della moda milanese. Sulle passerelle sfileranno i capi, le scarpe e gli accessori che andranno di moda il prossimo autunno-inverno.

    Lo so, in inverno non ne volete più sapere nulla: siete tutte proiettate all'estate e alla primavera quando finalmente sarà il momento di riporre gli ombrelli nell'armadio, di togliere le calze e di ricominciare a vedere il mondo sotto un'altra prospettiva, fatta di fiori, di sole e di allegria. Di questa settimana della moda milanese però, potreste approfittare per prendere spunto anche per i vostri look indossati in questo periodo: avrete la possibilità di essere "avanti" rispetto agli altri e di vestire in anteprima le tendenze.

    19 Febbraio

    Quest'anno ad aprire le danze sarà Angelo Marani, seguito da Simonetta Ravizza, Byblos, Gucci, Frankie Morello, Fay, Alberta Ferretti, N°21, Fausto Puglisi e Francesco Scognamiglio.

    20 Febbraio

    Il secondo giorno di fashion week si aprirà con Max Mara da cui mi

    Continua a leggere »from Calendario Milano Fashion week
  • La modella di intimo di 62 anni

    modella-intimo-anziana

    L'ultima campagna di intimo firmata American Apparel vede come protagonista una modella di 62 anni. Trovata pubblicitaria o importante messaggio al mondo?

    Ad accompagnare la foto, provocativa come molte foto già realizzate ed utilizzate dal brand, vi è la frase ‘Sexy has no expiration date" ovvero "La sensualità non ha data di scadenza". La pubblicità ha giustamente fatto scalpore: propone una linea di intimo in pizzo colorato attraverso un messaggio davvero positivo. Ogni donna dovrebbe accettare il proprio corpo facendo del proprio meglio per mantenerlo giovane ma senza l'ossessione della perfezione o della ricerca continua del modo per eliminare le rughe.

    Sono favorevole alla chirurgia estetica ma credo che debba essere usata con criterio e soltanto per correggere evidenti difetti. Viviamo in un periodo in cui anche le ventenni si sottopongono ad interventi chirurgici per aumentare il volume delle labbra o degli zigomi soltanto per somigliare alle soubrette della tv. Viviamo in un

    Continua a leggere »from La modella di intimo di 62 anni

Impaginazione

(749 articoli)