Viso e corpo, consigli per la bellezza over 40

Michelle Pfeiffer - Foto Getty ImagesQuarant'anni: traguardo o meta? Le quarantenni di oggi, secondo diversi studi, ricerche e sondaggi effettuati, da Shiseido, da Elizabeth Arden e da Manetti & Roberts per Somatoline, sono sempre più curate, molto informate su bellezza, benessere e salute, leggono e navigano in internet. E sono alla costante ricerca del prodotto più specifico. Per questo sono sempre più numerose le linee cosmetiche per viso, corpo e capelli specificamente dedicate alle over 40 e, sempre più spesso, alle over 50.

>>Sfoglia la photogallery delle dive over 40-50

La ricerca di Manetti & Roberts
Il noto brand Manetti & Roberts ha condotto una ricerca su un campione di donne tra i 30 e i 60 anni in tema invecchiamento. I risultati hanno rivelato che è diffusa la paura di invecchiare, solo un quarto delle intervistate non ci pensa. Per contrastare l'avanzare del tempo cosa fanno le donne italiane? Il 54% dice di affidarsi a cosmetici. «Non stupisce - commenta il prof. Antonino Di Pietro, specialista in dermatologia palstico-estetica - l'ormai consolidata abitudine delle italiane ad acquistare e utilizzare prodotti anti-age, soprattutto per il vso e il corpo».

>>Attenzione al contorno occhi

Cronoinvecchiamento o fotoinvecchiamento?
«Il cronoinvecchiamento, ovvero l'invecchiamento fisiologico che non risente di influssi negativi ambientali, è frutto soprattutto della predisposizione genetica a cui si sommano danni degenerativi, come quelli causati ad esempio dai radicali liberi. Ma anche alterazioni ormonali, come quelle che si verificano in menopausa, possono quindi influire sul suo stato di salute. Il fotoinvecchiamento, invece, è causa di alterazioni cutanee dovute all'esposizione cronica alla luce solare», risponde il prof. Di Pietro.

>>Star in costume: focus sui difetti

L'utilizzo quotidiano di un trattamento anti-age specifico per la pelle del corpo, insieme ad una corretta alimentazione e all'attività fisica, sono validi alleati contro l'invecchiamento cutaneo. «La perdita di elasticità cutanea, solo accennata a 35 anni, più evidente dai 50 anni in poi e ancor più visibile visibile a 70, è legata alla flaccidità muscolare e alla perdita di elasticità della pelle, quindi, per contrastarne gli effetti, bisogna intervenire su tutti e due i fronti. Un muscolo che non viene utilizzato perde tono, per questo è fondamentale l'attività fisica, ma anche l'utilizzo costante di un trattamento specifico per il corpo può fare davvero molto per ridare elasticità alla nostra cute, ottenendo dei miglioramenti gratificanti. La pelle per mantenersi giovane deve, infatti, essere aiutata a rigenerarsi: creme e trattamenti cosmetici di qualità, grazie ai principi attivi che migliorano l'idratazione, la tonicità e il turgore della cute, svolgono perfettamente questo compito», prosegue il prof. Di Pietro.

>>Quanto è luminosa la tua pelle? Rispondi al quiz!

Quale crema scegliere?
Come capire se una crema è veramente adatta a noi? Il professor Antonino Di Pietro risponde che «una crema è come un abito, si indossa, si porta addosso, quando subito dopo averla applicata ci si sente bene, ci si trova a proprio agio e si percepisce che la pelle è più idratata, vuol dire che quella è la crema giusta, che si integra bene con la cute e dà beneficio».

>>Prodotti viso e corpo, trova quello che fa per te!

Quali principi attivi?
«Compito di un prodotto specifico over 40 è innanzitutto quello di contrastare la perdità di elasticità e luminostà e la comparsa delle prime rughe. E rivolgere attenzione a contorno occhi, collo e décolléte», risponde la dottoressa Marcella Ribuffo, medico specialista in dermatologia e dirigente dell'IDI (istituto Dermatologico Italiano). Quali sono allora i principi attivi di cui tenere conto nella scelta di un trattamento? «Acido jaluronico, cellule staminali vegetali, esapeptide, acido alfa lipoico e collagene».

(a cura di Maria Maccari)

Da non perdere