Come sfruttare gli effetti benefici della doccia

Foto Corbis ImagesQuando si parla di trattamenti di bellezza con l'acqua, ci viene quasi automaticamente da pensare al bagno. Invece, contrariamente a quanto può sembrare, anche la doccia è un vero e proprio toccasana per il corpo! Secondo Ivano Luppino, specialista in idrologia, il getto dell'acqua della doccia, rapido e fitto, se localizzato dove serve, leviga, rassoda e tonifica, migliorando la forma fisica. Ecco qualche consiglio per sfruttare al meglio questi benefici...

>>Shopping per il bagno e per la doccia

1- Per rassodare il seno
Stimola i tessuti cutanei con il getto dell'acqua fredda: dirigi il manubrio della doccia direttamente su un seno, conta fino a dieci e passa all'altro. Ripeti l'operazione per tre volte e poi, da asciutta, applica un prodotto tensore.

>>Come rigenerarsi in primavera

2- Per tonificare la pancia
Fai un impacco a base di fanghi marini, con proprietà anticellulite e applicane uno strato generoso sul ventre. Avvolgi pancia e fianchi nella pellicola, dirigi il getto forte dell'acqua tiepida salendo e scendendo in verticale con il doccino, per tre minuti. Dunque togli la pellicola ed elimina i residui di fango con una spugna bagnata. Termina con una doccia fredda.

>>Come avere una pancia piatta

3- Per levigare le cosce
Prima di bagnare la pelle, friziona la zona con un guanto in luffa, che esfolia delicatamente e aiuta il microcircolo: massaggia dal ginocchio verso l'alto con brevi movimenti rotatori. Poi dirigi il getto dell'acqua fresca dalla caviglia in su, per riattivare la circolazione e destressare i muscoli.

>>Oli per il corpo, scopri le proprietà benefiche

4- Per contrastare l'acne
Applica sul viso pulito una maschera di argilla verde, disinfettante e astringente. Prima che si solidifichi, dirigi il getto forte del doccino sulla pelle per un minuto, insistendo sulla zona desiderata. Elimina quindi i residui della maschera con un telo in spugna umido e applica una crema specifica.

>>Pelle, regole per una giusta detersione

(a cura di Barbara Balladori)

Da non perdere