Un tuffo in Sardegna

"Non est bellu su chi est bollu, si non su chi piaghe!" (Non è bello quel che è bello, ma è bello quel che piace)... la Sardegna è bella ma soprattutto piace a milioni di italiani che sempre di più la scelgono come meta preferita delle loro vacanze. Scenari da sogno immersi in un atmosfera di altri tempi. Misti di culture e tradizione da scoprire nelle località più alla moda ma soprattutto negli antri più nascosti, spesso poco conosciuti e lontani dal clamore e dalla mondanità. Il lusso qui è davvero democratico. Che si dorma in tenda o in relais a 5 stelle, spiaggia bianca e mare cristallino sono alla portata e alla vacanza di tutti. Trovare il nostro angolo di paradiso su questa isola sarà davvero facile.

Le spiagge da non perdere

Sardegna

Quasi 2000 km di costa con piccole baie e calette che si susseguono una dopo l'altra come perle preziose tra scogliere a strapiombo e rocce scolpite dal tempo, c'è davvero l'imbarazzo della scelta. E comunque e dovunque lo spettacolo non manca. Partiamo da uno degli arcipelaghi più famosi del mondo, La Maddalena. Sette isole principali e tanti isolotti minori che hanno mantenuto intatta la loro natura selvaggia. Mare, vento e coste rocciose che hanno in passato scoraggiato l'insediamento dell'uomo e che sono oggi il principale motivo di attrazione di questi lidi. Perfetto per chi ama navigare e chi ama scoprire nuovi e favolosi fondali, ha il suo fascino anche per quelli che vogliono solo una tintarella da invidia.. Stupenda Cala Serena, sull'isola di Caprera. Raggiunta l'isola de La Maddalena con i traghetti in partenza dal porto di Palau, basta percorrere un ponte e pochi km per raggiunge quella che è stata votata dagli americani come la spiaggia più romantica del mondo.. Sempre sull'isola di Caprera merita un bagno anche Cala Portese. Quando ci troveremo il mare sia a destra che a sinistra avremo raggiunto la nostra destinazione. Questa Cala è infatti più nota come spiaggia dei "due mari" e il suo fondale sabbioso sotto un mare trasparente regala colori e sensazioni ineguagliabili. E ancora Cala Coticcio, detta Tahiti, famosa insenatura coperta di ginepri quasi sino al bagnasciuga, e la spiaggia del Relitto, un fantastico litorale, sulla cui riva da anni troneggia il relitto di una carboniera. La più rinomata resta la Spiaggia Rosa sull'isola di Budelli. In passato una nuvola rosa per via del caratteristico colore della sua sabbia, oggi è off limit: vietato il transito, la sosta e la balneazione, ma almeno l'ambiente sta riprendendo la sua colorazione naturale!.

Spostandoci verso sud...

Se costeggiamo il litorale Est della Sardegna troviamo il Golfo di Orosei. Lontano dalle rotte dello "Star System", ecco un percorso alternativo... Da Bidderosa a Cala Fuili le baie sono raggiungibili in auto, serve poi una barca, un traghetto o una passeggiata di almeno un paio d'ore per raggiungere le altre calette disseminate lungo la costa. Molti i gruppi che organizzano dei tour: si parte la mattina presto da La Caletta di Siniscola, da Orosei, da Cala Gonone o da Santa Maria Navarrese e si costeggia lo splendido litorale, effettuando delle soste durante le quali ci si può fare il bagno e rilassarsi al sole. Tappe obbligate: Cala Luna, non a caso scelto come set cinematografico per il film (e il suo remake) "Travolti da un insolito destino", Cala Sisine , Cala Mariolu e Cala Goloritzè con il suo caratteristico arco di roccia. Per chi ha scelto di muoversi con le motobarche spesso è prevista l'opzione per una sosta alle "Grotta del Fico". Un'occasione da non perdere: annoverata tra le più belle e importanti di tutta la Sardegna e frequentata fino agli ottanta dalla Foca monaca, si trova a 10 metri sul livello del mare, lungo l'impressionante parete calcarea tra le spiagge di Cala Mariolu e Cala Biriala e, grazie ad agevoli passerelle, permette di camminare, in assoluta sicurezza, lungo gallerie scavate da un antico fiume sotterraneo….

Per chi preferisce i tramonti..

Spostandoci ad Ovest scopriremo un lato dell'isola pieno di ricchezze. Tra questi spiccano la spiaggia di Is Arenas, con alle spalle la distesa di dune tra le più estese della Sardegna e a seguire, all'ombra di una splendida torre aragonese, Bosa Marina, premiata da Legambiente con 5 vele, effettivamente una delle più belle spiagge d'Italia. Continuiamo la nostra ricerca scoprendo le bellezze dell'angolo nord occidentale dell'isola. Una visita da non perdere è quella alle Grotte di Nettuno, raggiungibili via mare da Alghero con 3 ore di navigazione o tramite una suggestiva scalinata di 656 gradini cha parte da Capo Caccia, solo per i più temerari.... Qui stalattiti e stalagmiti fanno da cornice ad un lago salato, La Marmora, di quasi 120 metri di lunghezza posto allo stesso livello del mare ed ad una piccola spiaggetta, un tempo meta ambita dalle foche monache. Ancora più a nord troviamo Stintino e le spiagge della Pelosetta e della Pelosa che l'hanno resa famosa in tutto il mondo.. Ancora sabbia bianca e un mare che gioca tra l'azzurro ed il turchese, l'unico pericolo è il sovraffollamento, evidentemente untesoro troppo facile da trovare..

Sardegna by night e vip watching

Finiamo la nostra ricerca tornando in provincia di Olbia. Santa Teresa di Gallura, Palau , Porto Cervo, Porto Rotondo , il Golfo degli Aranci, l'Isola Tavolara, San Teodoro, Budoni… La loro fama le precede. Belle ricche e famose, la meta da sposare se non temiamo le avances di tanti altri vacanzieri. Ad Arzachena la più mondana delle spiagge sarde, Liscia Ruja. Uno spicchio di mare frequentato d'estate dalla gente più "in" del momento. E' infatti in questa zona che si trovano gli alberghi più esclusivi dell'isola. A cominciare da Cala di Volpe, il fiore all'occhiello della Costa Smeralda. Oltre 4.000 euro per passare una notte in suite. L'Hotel Cervo, il Pitrizza, il Romazzino, per citarne altri, sono altrettante mete di famosi e famosissimi da tutto il mondo. Qui gli ospiti arrivano anche dal mare, scendendo da yacht extralusso che durante il giorno sfilano più o meno silenziosamente davanti al litorale. Altrettanto gettonate sono le spiagge di Capriccioli, e il Piccolo e Grande Pevero, il Fiat Playa ed il Blu Beach: di giorno attrezzate per ogni tipo di esigenza e divertimento, di notte si accendono alla musica dei locali più esclusivi. Dal Sopravvento Club al discobar Pepero, passando per il Billionaire ed il Ritual: i cacciatori di vip qui troveranno facilmente il loro tesoro…

Un'isola splendida, in gran parte ancora da scoprire

In pieno Mediterraneo, attraversata da tutte le civiltà che hanno percorso le sue rotte, continua imperterrita e fiera a conservare la sua identità fatta di sapori unici e tradizioni millenarie. L'anima della Sardegna è questo e tanto altro. A dirla con le parole di un antico proverbio sardo "Sa domo est minore, su coro est mannu" (La casa è piccola, il cuore è grande)...

Yahoo! Lifestyle

Da non perdere