Sponsored by

Quante volte (e come) dobbiamo lavarci le mani e farle lavare ai nostri figli?

A voi che per la prima volta siete capitati su questo blog, eccomi qui! Sono Irene, ho trent'anni e ho un bimbo super vivace di un anno e mezzo. Ho un lavoro che mi piace, un marito che non si ferma mai, e delle amiche senza cui non potrei vivere. Ecco i miei consigli su come conciliare tutto senza impazzire!


"Di corsa a lavarsi le mani!" quante volte abbiamo pronunciato questa frase in presenza dei nostri figli? E quante volte loro, sbuffando, ci hanno chiesto il perché o ci hanno assicurato di avere le mani pulite?

Ma conosciamo davvero l'importanza di questo gesto? Un recente studio ha verificato che lavandosi le mani almeno cinque volte al giorno si riduce del 25% il rischio di contrarre malattie dell'apparato respiratorio e in percentuali maggiori eventuali disturbi dell'apparato gastrointestinale. Non si tratta dunque di un semplice “tormentone della mamma”, ma di una pratica utile e necessaria, specialmente per chi vive in città e utilizza spesso i mezzi di trasporto o frequenta luoghi pubblici (scuola, palestra, piscina, etc).

Pulizie di primavera? Ecco la checklist da seguire

In ogni caso, per tutti valgono le seguenti regole:

1) È molto importante lavarsi le mani prima di mangiare o cucinare, prima di medicare una ferita, entrare in contatto con neonati, mettersi colliri o lenti a contatto. Lo stesso vale dopo essere stati alla toilette, aver toccato degli animali, dopo essersi soffiati il naso, starnutito, tossito, o dopo aver toccato alimenti e in particolare carni crude. Occorre pulirsi le mani anche dopo aver maneggiato rifiuti, essere stati in luoghi molto affollati, o aver fatto visita a persone ammalate.

2) Altro aspetto molto importante è come ci si lava le mani. Una campagna del Ministero della Salute di qualche anno fa ci dà utili indicazioni su come farlo in maniera corretta. Affinché questa operazione sia davvero efficace, ricordatevi di dedicarvi circa 40-60 secondi. 

Ecco i passaggi fondamentali:

  • bagnare bene le mani con l'acqua del rubinetto
  • erogare una buona quantità di sapone
  • frizionare il sapone sulle mani seguendo questi passaggi:
    • palmo contro palmo
    • palmo contro dorso
    • a dita incrociate
    • sul dorso delle dita
    • attorno ai pollici
    • sulla punta delle dita
  • risciacquare bene le mani
  • asciugare accuratamente
  • richiudere il rubinetto con l'asciugamano

3) Un’ultima raccomandazione è quella di utilizzare saponi delicati e adatti al tipo di pelle. L’igiene delle mani, come di ogni altra parte del corpo è importante, ma attenzione anche a non esagerare: lavarsi le mani troppo spesso può irritare la pelle e renderla secca.

Bene, adesso è tutto chiaro. Ogni volta che vi lavate le mani e le fate lavare ai vostri figli tenete bene in mente questi preziosi e semplici consigli, eviterete inutili e noiose giornate a letto.

Guarda i consigli di Irene


Editor's Pick

I CONSIGLI DEL GALLO

Come togliere le impronte

Per rimuovere le impronte delle dita dagli elettrodomestici e dai piani in acciaio, imbevete un panno con un po' di olio per neonati e passatelo sulle aree interessate. Le impronte andranno via velocemente.

SONDAGGIO

 
POLL

Cosa fai per pulire casa rispettando l’ambiente?

Caricamento in corso...
Opzioni di scelta del sondaggio