Attività sportive in montagna per mantenersi in forma anche in vacanza

(Fotolia)Anche senza raggiungere vette stratosferiche, la vacanza in montagna apporta molti benefici dal punto di vista fisico. A patto, naturalmente, di sfruttare a pieno le possibilità che il territorio offre per muoversi. I cibi particolarmente nutrienti e ricchi che troveremo, infatti, sono ammessi a fronte di una sana attività: il trekking in primis, poi tutte le attività per chi cerca l'avventura (vedi il nostro articolo sugli sport estremi in Italia) ma anche attività solo apparentemente più placide.

1. Andar per funghi (o per fiori)

La ricerca (e solo eventuale raccolta) di funghi e fiori è una delle attività più semplici e altrettanto purificanti che la montagna offra. Di solito si parte molto presto la mattina, si cammina per i boschi superando, con il proprio ritmo, i piccoli dislivelli e saliscendi del terreno. Per rendere più intenso ma anche sicuro l'esercizio possiamo portare i bastoncini da nordic walking, ottimo ausilio nelle salite e integrazione perfetta nei tratti di prato. Si rimane fuori qualche ora, quindi è bene non dimenticare mai la borraccia e uno snack energetico. Se la nostra intenzione è quella di portare a casa qualche trofeo, assicuriamoci di avere il permesso di raccogliere funghi e di conoscere le specie protette dei fiori, che ci limiteremo a rimirare.

[Cinque mete per vacanze anti stress]

2. Inseguire gli aquiloni

Molte le località montane in cui si organizzano raduni di aquilonisti, ghiotte occasioni per grandi e piccini per ammirare il cielo e questi suoi innocui ospiti a testa in su, ma anche per imparare a costruirli e governarli in prima persona. Si ravviva la capacità di coordinamento, si studia il vento e si lavora di braccia, regalando a se stessi e ai più piccoli emozioni semplici ma indimenticabili.

3. Pedalare

Se in città o in pianura la mountain bike può risultare un po' pleonastica, in montagna trova la sua ragione d'essere e di chiamarsi. Posto che per i percorsi più ardui è meglio evitare il fai-da-te e uscire quanto meno in gruppo, la bici in montagna ci aiuta comunque a bruciare molte più calorie e impegna un numero maggiore di muscoli nella parte alta del corpo. Senza strafare, possiamo rafforzare la resistenza e il tono muscolare.

4. Pagaiare e windsurfare

Abbiamo ancora sotto gli occhi il clamoroso risultato di Iosefa Idem alle Olimpiadi di Londra. Fuori dal podio per una manciata di centesimi a quasi 48 anni. Certo, il suo è un caso speciale ma vedere questa mamma così sportiva competere anche nell'aspetto con ragazze della metà dei suoi anni è il più invitante degli stimoli per provare la canoa sui laghi montani. Naturalmente, questi sono anche la sede perfetta per il windsurf. Se invece della Idem abbiamo come modello la Sensini. Senza eccessi, si bruciano circa 400 calorie all'ora, si lavora sulla coordinazione e sulla potenza delle braccia.

[Destinazioni per famiglie per l'estate 2012]

5. Camminare di notte

L'ottimo esercizio del trekking si unisce qui a una potente sferzata al senso dell'orientamento, alla fiducia in noi stessi e alla nostra guida e al lavoro abituale degli altri sensi. Quello che all'inizio ci sembra un percorso spaventoso, si rivela alla fine un'esperienza corroborante per il fisico e per la mente. Ottima come terapia singola e di coppia.

Daniela Faggion