Ansia: responsabile una molecola

ansia


L'ansia è un disturbo sempre in crescita e si mostra sotto molteplici aspetti. Ma è davvero colpa degli eventi che plasmano il nostro carattere o delle situazioni che viviamo nella nostra vita? Per i ricercatori la causa è una molecola prodotta nell'amigdala.

Il meccanismo che crea lo stato di ansia in una persona ormai è conosciuto grazie ad una ricerca pubblicata recentemente sulla prestigiosa rivista Nature. Lo studio concerne la natura biochimica del processo di reazione allo stress da parte dell'organismo. Come è possibile infatti che dopo eventi traumatici solo alcuni soggetti sviluppino ansia, stress post-traumatico e depressione? Purtroppo la reazione ad uno stesso evento traumatico può essere molto variabile. Sono state proprio le molteplici varianti ad incuriosire i ricercatori.

Robert Pawlak ha coordinato la ricerca e si è soffermato proprio su questo aspetto e si è chiesto: "la variabilità della reazione all'evento traumatico è dovuta al carattere o ad un processo biochimico?".

Lo studio ha messo in luce la funzione dell'amigdala che reagisce a situazioni di stress aumentando la produzione di necropsia. Questa proteina aumenta l'attività dell'amigdala stessa ed attiva anche un gene legato allo stress cellulare.

Tutto ciò è alla base del comportamento dovuto all'ansia legata allo stress. Questo comportamento è stato indagato dai ricercatori attraverso una combinazione di approcci genetici, molecolari, elettrofisiologici e comportamentali. Grazie a queste indagini è stata scoperta una via biologica che media la risposta ansiosa allo stress.

Sappiamo che un topo sottoposto a stress cerca di evitare la parte del labirinto che gli mette insicurezza. Tutto ciò è dovuto ad eventi cellulari cerebrali dovuti allo stress che si concentrano in gran parte nell'amigdala. I ricercatori hanno evinto che quando le proteine prodotte dall'amigdala venivano bloccate attraverso una terapia farmacologica o genetica, i topi non mostravano più comportamenti dovuti a stress. Ecco perché gli esperti credono fermamente adesso che lo stress sia dovuto all'attività della neuropsina e delle proteine associate.

Dunque se soffri di ansia e stress in modo patologico potrai sperare in una risposta concreta da parte della scienza. Per adesso il rimedio migliore per superare momenti difficili resta la tua forza di volontà e la voglia di cambiare.

Ansia: quando diventa patologica?
Leggi lo speciale: Autostima e Motivazione
Leggi lo speciale Depressione

Da non perdere